Quasi autunno


Ecco a voi degli involtini in bianco, ove bianco non è, evidentemente, l’equivalente di leggero (come quando vieni colto da pesantezza di stomaco o da qualsivoglia morbo stagionale e devi mangiare in bianco non solo perché te l’ha ordinato il dottore ma pure perché hai perso l’appetito), bensì richiama, unicamente, la corrispondenza di colore. Significa che sono conditi con ingredienti diversi dal pomodoro. Non sono allagati nel sugo rosso ma di olio ce ne è abbastanza da farli intingere. Insomma: bianchi, non così leggeri (soffritto di olio, carote e cipolla, ripieno di prosciutto cotto, provola e carota, guarniti con olive, rosmarino e spicchi d’aglio, sfumati con del liquore che ha conferito loro una cottura flambé) ma buonissimi. È quasi autunno e i fornelli hanno smesso di attentare alle nostre vite, anzi hanno ristabilito con esse un piacevole connubio. #glistecchininunsemagneno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...