Speranze


Mi ero ripromessa di mettere in disparte la malinconia, ricacciarla in fondo al mio cuore, relegarla nei miei pensieri più intimi, riservarle solo i momenti serali, quelli in cui ci si ritrova sul letto a confrontarsi con la parte più autentica di noi stessi. Avrei voluto mantenere un tono ironico e tragicomico nonostante le peripezie di questi ultimi mesi, i cambiamenti, gli sradicamenti, le perdite, ma men che meno quest’estate ne sarei capace. Penso a quel mattone dove è incisa una parte della storia della mia famiglia, qualcosa che è e sento ancora profondamente mio e nostro, quel nido che mi ha fatto sentire protetta e stare bene per tante estati e in tante occasioni, quella casa popolata da ricordi idilliaci e spensierati, ospiti cercati e graditi. È malinconia necessaria la mia, che scava e strappa sorrisi dolci e amari. E non potrei non ricordare di Lui, della gioia e della soddisfazione per l’acquisto di quella che sarebbe diventata la nostra casa al mare. Tutta la cura riposta nella sistemazione e nel perfezionamento dell’arredo. Tutto l’amore profondo che nutriva per quel posto dove un giorno avrebbe voluto trasferirsi e in cui nascevano sempre grandi e fiduciosi progetti. L’entusiasmo per aver comprato quella casetta che presentava a tutti con orgoglio lanciando inviti a parenti e amici e a chiunque volesse unirsi al banchetto. Lui che adorava la compagnia e l’aggregazione intorno a tavole imbandite. Lo rivedo nei movimenti, mentre esce in bicicletta la mattina presto e ritorna a casa con una busta di pomodori caserecci, una busta di frutta appese al manubrio della bici e qualche trancio di pizza per la colazione. Lo rivedo e non vorrei mai che mi sfuggissero i gesti abituali e il timbro di voce. E lo so perfettamente cosa mi consiglieresti adesso, papà, ma io come al solito non ti starei a sentire. Ho sempre voluto sbatterci la testa da sola. Tu ci rimarresti male ma poi penseresti che pur avendo una figlia un po’ scapestrata e strampalata, in fondo, nel complesso, puoi andarne fiero esattamente così com’è. Speriamo stia facendo la cosa giusta. Speriamo tu sia d’accordo. Speriamo che porti qualcosa di bello. Speriamo tu rimanga sempre e comunque fiero di me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...