Delitto Perfetto 


Nel remake di “Delitto Perfetto”, con Michael Douglas e Gwyneth Paltrow, poteva forse mancare la scena finale in cui lei sembra spuntarla sparandogli per legittima difesa un colpo della pistola che porta sempre con sé ma lui riverso a terra la afferra per la caviglia facendo scivolare lei e guizzar via lontano l’arma? Scena immancabile in ogni thriller che si rispetti figuriamoci in quello che viene definito un delitto perfetto. L’iter è sempre il medesimo: il criminale di turno non perisce mai al primo colpo ma, anche se agonizzante – per mantenere alte e vive suspense e tensione fino all’ultimo minuto – riesce miracolosamente a riprendersi e a raccogliere le ultime forze rimastegli per avere la meglio sulla vittima che a quel punto però, ad un pelo dall’essere strangolata, tenderà al massimo il braccio verso la pistola allungandolo di diversi centimetri e con mano tremante riuscirà faticosamente ad agguantarla e a sferrare al malvagio il colpo finale, quello di grazia. Un classicone. Poi ogni tanto si varia sul tema con la scena della pistola contesa tra i due con forza erculea fino a che sembra sia il criminale a sparare alla vittima per poi scoprire che la vittima riuscirà a girare l’arma dalla parte giusta e a premere il grilletto. Se ne avrà certezza quando il soggetto colpito cadrà a terra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...