Epilessia


Non che riponga fiducia nella giustizia ed abbia grandi speranze di vederla trionfare nella forma più vicina al suo significato e alla sua definizione e dunque spoglia da pregiudizi sociali o soggettivi e da procedure lunghe ed immodificabili, ma mi rendo tristemente conto che ormai da questi presunti organi di giustizia divenuti ridicoli teatrini senza più un briciolo di credibilità e rispettabilità, ci si può aspettare davvero di tutto, anche la capacità di alterare senza ritegno qualsiasi prova certa pur di virare e guidare la ragione verso chi deve necessariamente averla per le vesti che indossa, per il ruolo che ricopre, per cosa pubblicamente rappresenta e affinché la faccia e l’apparenza di uno stato pulito possano essere salvate. A differenza dell’epilessia l’ipocrisia non uccide però distrugge la dignità, non solo della persona vessata ma anche quella di chi, organo pubblico incaricato di curare responsabilità supreme, ha ancora il coraggio di negare o ostacolare la verità anziché agevolarla. Perché tanto Stefano Cucchi conta meno, Stefano Cucchi SE L’È CERCATA, Stefano Cucchi era un tossico e in qualche modo doveva morire. Caro Paese mio, riservarmi sempre qualche motivo per andare fiera di te lontano da tribunali, amministrazioni, uffici, aule, camere, senati, ministeri e palchetti da oratore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...