Camicia da uomo (non necessariamente su Dempsey)


Comunque bisogna ammettere che la testé inaugurata stagione dei malanni oltre al plaid serale steso sulle gambe e i rannicchiamenti e gli intrufolamenti vari in qualche angoletto ben delimitato, meglio se umano e pulsante, qualche altro pro ce l’ha. Prendiamo ad esempio i capi d’abbigliamento invernali da uomo. Certo la selezione è limitata e contenuta, i colori meno sgargianti, ma sciarpina, anfibi, scarpa chiusa in sostituzione del sandalo da dialogo interreligioso rappresentano altrettanti buoni motivi per non detestare in modo irremovibile la stagione entrante. Rivolgiamo ogni tanto un pensiero buono anche alla camicia, croce di chi per esigenze di lavoro e di forma è stato costretto ad indossarla pure durante la canicola, delizia di chi ogni tanto decide di convertircisi e lascia di stucco occhi ormai avvezzi a look più street-casual. Immaginiamola addosso a chi vogliamo noi, magari alla stessa persona che ci offre quell’angolo pulsante, immaginiamo braccia muoversi e tendersi in avanti lasciando il tessuto tirare quasi come fosse elasticizzato e distendersi addosso aderendo alla schiena e lasciando intravedere la sagoma delle scapole. Immaginiamo o sforziamoci di farlo, viviamo o impegniamoci a farlo, tutte le cose più belle anche dentro quelle meno belle e forse addirittura il sandalo interreligioso potrà strapparci un sorriso e un sospiro di serenità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...